Make your own free website on Tripod.com

 

Home
Su
Pescasseroli
Le Buttije
La fortezza
Le Sagre
I Fuochi
Le montagne
San Gabriele
Sangritana
Velino
Torre

SANGRITANA DI LANCIANO right

a Lanciano

 

Alla scoperta di boschi e cascate 

Se per Ferragosto vi trovate in Abruzzo e pensate ad un giorno di vacanza tranquilla, senza lo stress delle macchine e del traffico, lontano dalle spiagge affollate, allora non potete che rivolgervi alla Sangritana di Lanciano, che propone il "Treno della Valle", il colorato convoglio che si snoda in un percorso suggestivo attraverso i luoghi più caratteristici, e spesso ancora sconosciuti, della valle del Sangro. Il viaggio libero, con meta al lago di Bomba,e in questo caso basta solo fare il biglietto ad una delle tante stazioni attraversate dalla Sangritana; oppure si può scegliere il "Tour del bosco": in questo caso, bisogna prenotare entro le ore 11 del 14 agosto, e si prevede, oltre al normale percorso, anche la visita all'abetina di Rosello, il pranzo al sacco, e nel pomeriggio una sosta alle cascate del Rio Verde di Borrello. Per quelli che scelgono il "Tour del bosco", la Sangritana mette a disposizione un lungo treno in partenza da San Benedetto del Tronto alle 6.54, con possibilità di salita da tutte le stazioni della costa e da Lanciano. Un altro treno, che partirà da Pescara alle 7.31, ugualmente con fermata in tutte le stazioni, sarà riservato a quei turisti che preferiscono il "fai da te" alle gite organizzate. Ci si può fermare dove si vuole, anche se il punto di riferimento è il lago di Bomba con le sue attrezzature turistiche. Per ogni informazione, agenzia "Viaggi e vacanze" della Sangritana, tel. 0872-708272. Ma per chi non vuole allontanarsi dalla Frentania, e preferisce servirsi della propria macchina, non mancano per il Ferragosto altre possibilità di escursione. Una delle più suggestive mete turistiche è Juvanum, nei pressi di Montenerodomo, paese degli antenati di Benedetto Croce. Sul sito di un vecchio convento medievale sono stati rinvenuti i resti di un municipio romano, di cui stanno continuando ad interessarsi insigni archeologi, per la presenza, tra l'altro, dei resti di un teatro e di una basilica. Per gli appassionati della montagna, ci sono le mete di Passolanciano e Piana delle Mele, mentre per i naturalisti una tappa irrinunciabile è quella dell'oasi di Serranella, nei pressi della confluenza dei fiumi Sangro e Aventino, che si può raggiungere anche con il treno della Sagritana. 


 
                                                    

 

ENIO HOME PAGE INDICE GENERALE

  

 
  

  Return to Top    

Antonio@Enio